La Storia

La nostra è una famiglia storica di vignaioli friulani. Le prime tracce del legame tra i Pittaro, il vino, la vite e le terre delle Grave del Friuli risalgono al 1644.

Sensibile alla viticoltura sostenibile e alla salute delle piante, la nostra azienda, anche dal punto di vista architettonico, asseconda i dettami del rispetto ambientale: la sede rappresenta il più grande edificio di bioedilizia in Friuli Venezia Giulia, realizzata esclusivamente in legno e materiali riciclabili.

La Vigna

Qui le uve crescono ricche degli aromi strappati alla terra magra e al sole che ne scalda i sassi. Le Grave, infatti, sono il letto di ciottoli, ghiaia e sabbia portati a valle dal Tagliamento, in un’incessante opera millenaria.

Un terreno apparentemente avaro ma che, aiutato dal clima, sa essere generoso. Mentre a nord le Alpi Carniche riparano dal freddo e a sud il respiro del mare regala il suo effetto benefico, gli acini si riempiono di polpa e sapori proprio grazie alle differenze di temperatura tra il giorno e la notte, esaltate dalle ampie distese pietrose.